GITE PROMOZIONALI 2017 (17-19 Giugno)

Anche quest’anno il Consiglio d’Amministrazione della Cassa ha deliberato di organizzare le seguenti gite promozionali:

 

BERGAMO – 17 GIUGNO 2017

BERGAMO1Ore 06,00 partenza da Boves Piazza dei Fagioli (area mercatale vicino al cimitero), sistemazione sul pullman e inizio del viaggio. Arrivo a Bergamo, incontro con la guida e visita guidata della città Alta e Bassa; utilizzando la funicolare andremo alla scoperta dei suoi suggestivi borghi che la rappresentano al meglio.

Si parte da Città Alta con Piazza Vecchia, simbolo storico della città, che ha raggiunto il suo splendore durante la dominazione veneta. In questa larga piazza si trova il Palazzo della Ragione di età comunale, il Campanone, l’ex torre civica e la Basilica di Santa Maria Maggiore in stile romanico, realizzata nel 12esimo secolo. Arazzi pregiati, tarsie di corso e iconostasi, la Cappella dei Colleoni e un confessionale barocco opera di Andrea Fantoni costituiscono ottimi motivi per visitare questa chiesa. Pranzo in ristorante locale. Il pranzo sarà composto da piatti tipici quali i casoncelli, dei ravioli ripieni a forma di mezzaluna tipici di questa città. Nel pomeriggio proseguimento della visita guidata della città Bassa, parte moderna della città. Visita alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie con l’ex convento annesso, realizzato dai francescani nella prima metà del 1400. Proseguimento con i propilei di Porta Nuova e arrivo a Palazzo Frizzoni, sede del Municipio. Passeggiata lungo il Sentierone lastricato, tra negozi e antichi palazzi: ci imbatteremo nel Teatro Donizetti, nella Chiesa di San Bartolomeo, nella Torre dei Caduti e nel Chiostro di Santa Marta, la piazzetta Dante, con la sua bella fontana settecentesca, il Palazzo di Giustizia e il Palazzo della Banca d’Italia, entrambi realizzati da Piacentini all’inizio del XX secolo.

 

TRENINO STORICO GENOVA-CASELLA 17 GIUGNO 2017

GENOVA1Ore 07,00 partenza da Boves Piazza dei Fagioli (area mercatale vicino al cimitero) con destinazione Genova. Arrivo presso la piccola stazione Manin, inaugurata nel 1929. Una ferrovia a scartamento ridotto verso la valle Scrivia, che dopo una lunga attesa è tornata completamente in funzione e, lungo i suoi 24 km di percorso, offre scorci sulla città e vedute sul mare di incredibile bellezza. Ci attende una vettura storica noleggiata in esclusiva che si inerpicherà verso il borgo di Sant’Olcese tra i forti che punteggiano l’entroterra genovese. Arrivo a destinazione presso il capolinea di Casella, dove ci attende un pranzo all’insegna della migliore cucina dell’entroterra genovese in un locale tipico selezionato. Nel pomeriggio verso le 14.30/15.00 incontro con la nostra guida locale per un’esperienza pensata in esclusiva per il nostro gruppo e con il coinvolgimento del gruppo storico dei Fieschi di Casella che faranno rivivere la storia del piccolo borgo attraverso l’incursione di personaggi in costume che daranno vita a scene ed aneddoti lungo il nostro percorso.

Prima tappa. La Via del Sale: erano le vie che dal Mare (Genova) portavano in pianura padana valicando l’Appennino percorse in doppio senso per scambiare i reciproci prodotti locali.

Seconda tappa. Casella: era un centro di passaggio (paragonabile ad un centro commerciale di oggi … era il “centro commerciale” del feudo dei Fieschi di Savignone) e luogo dove si pagava il dazio.

Terza tappa. Camminando su Via Fieschi si incontreranno alcuni frammenti del selciato originale vicino alla trattoria Camugin (un tempo antico caravanserraglio per la sosta di muli e mulattieri).

Quarta tappa. La Chiesa Parrocchiale di S. Stefano Protomartire (1718-1722) costruita dopo demolizione della pieve, probabilmente romanica e di santo Stefano di Redegabio (antico nome di Casella nel primo Medio Evo).

Quinta tappa. Il giro si conclude nell’Oratorio di S. Antonio Abate, sede dell’omonima confraternita fondata l’11 Maggio 1556. La confraternita custodisce gli artistici crocifissi processionali, vere e proprie catechesi ad immagini, che saranno esposte per la nostra visita. Al termine, tempo libero per assaggiare o acquistare i famosi amaretti locali e verso le 17.30, rientro per le località di provenienza.

 

“SKYWAY” IN FUNIVIA SUL MONTE BIANCO E VISITA DI AOSTA – 17 GIUGNO 2017

SKYWAY1Ore 06,30 partenza da Boves Piazza dei Fagioli (area mercatale vicino al cimitero), ed arrivo a Courmayeur e salita sulla funivia.

Le nuove funivie del Monte Bianco vi permetteranno di osservare paesaggi mozzafiato. Una sfida ingegneristica estrema a 3500 m fra i ghiacci perenni del Monte Bianco. Con SkyWay sarai immerso in uno scenario incredibile grazie alla cabina rotante a 360° e alle 3 stazioni dotate di bar, ristoranti e servizi di intrattenimenti vari.

Pranzo libero in quota.

Discesa con funivia intorno alle 13.30.

Trasferimento con bus ad Aosta. Visita dell’Aosta Medioevale e Romana con guida abilitata della durata di 2 ore circa. Al termine rientro con bus previsto in serata.

 

TOSCANA: FIRENZE, PISA E SIENA – 17-18-19  GIUGNO 2017

     PISA1       FIRENZE1     SIENA1

17 giugno: Boves-Pisa-Montecatini Terme:
ore 05,30 partenza da Boves Piazza dei Fagioli (area mercatale vicino al cimitero). Arrivo a Pisa in mattinata. Incontro con la guida intorno alle 10.00 e visita guidata della città. Pranzo al sacco. Intorno alle 15.00, partenza per Montecatini. Sistemazione in hotel; tempo libero a passeggio di questa bella cittadina. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

18 giugno: Firenze

Prima colazione in hotel e partenza per Firenze, capitale dell’arte toscana, e visita guidata della città: il Duomo, il Battistero, il Campanile di Giotto, Palazzo Pitti, il Ponte Vecchio, Piazza della Signoria, la Galleria degli Uffizi, il Bargello, Santa Maria Novella, le Cappelle Medicee, il Museo di San Marco. Pranzo in ristorante a Firenze nel corso delle visite. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

19 giugno: Siena

Prima colazione in hotel e partenza per Siena, città circondata dai boschi del Chianti, sorta su un colle fra la valle dei fiumi Arbia ed Elsa, in posizione centrale rispetto alle terre da sempre dominate. Famosissima per il Palio delle Contrade, Siena affascina per i mille colori delle sue bandiere, i suoi vicoli tortuosi, la perfezione dei suoi monumenti gotici, per la fama dei suoi illustri figli e per la bontà dei prodotti che vi si possono degustare. Visita dei monumenti più importanti: il Palazzo Pubblico, il Museo Civico, la Loggia della Mercanzia, il Palazzo del Magnifico, la Cappella di San Giovanni Battista, la Libreria ed il Palazzo Piccolomini, il Museo dell’Opera Metropolitana, il Battistero, la Pinacoteca Nazionale, la Torre del Mangia che domina Piazza del Campo, centro della città, da cui si diramano le strade per il Duomo, la Basilica San Domenico, il Santuario di Santa Caterina, Piazza Salimbeni, Via di Città, la più elegante e solenne delle tre strade che suddividono l’impianto urbanistico della città, e Porta Romana. Pranzo in ristorante

Nel pomeriggio partenza per Boves. Arrivo previsto in serata.