Finanziamenti

INCENTIVI PER L'EFFICIENZA ENERGETICA E LE FONTI RINNOVABILI

untitledSi informa che dal 31 maggio 2016 sono entrate in vigore le nuove modalità per l’incentivazione dell’efficienza energetica di edifici esistenti e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili:

 

 

PSR 2014-2020

LOGOPSR

ACCORDO ABI - REGIONE PIEMONTE

Comunichiamo che é stato stipulato un Accordo tra la Regione Piemonte e la Commissione Regionale ABI Piemonte per agevolare gli investimenti nell'ambito dei programmi di sviluppo rurale, dove anche il nostro Istituto figura tra le prime Banche Aderenti...

ACCORDO ABI-REGIONE PIEMONTE

 

NEWSLETTER QUADERNI AGRICOLTURA

Si inoltra per opportuna conoscenza la comunicazione di seguito riportata

NEWSLETTER QUADERNI AGRICOLTURA - OTTOBRE 2018
NEWSLETTER QUADERNI AGRICOLTURA - SETTEMBRE 2018
NEWSLETTER QUADERNI AGRICOLTURA - OTTOBRE 2017
NEWSLETTER QUADERNI AGRICOLTURA - LUGLIO e AGOSTO 2017

NEWSLETTER QUADERNI AGRICOLTURA - MAGGIO 2017
NEWSLETTER QUADERNI AGRICOLTURA - APRILE 2017

NEWSLETTER QUADERNI AGRICOLTURA - MARZO 2017

NEWSLETTER QUADERNI AGRICOLTURA - FEBBRAIO 2017

 

REGIONE PIEMONTE

INFORMATIVA SULLE NUOVE INIZIATIVE REGIONALI IN PARTENZA (POR FESR 2014-2020) - BANDO EMPOWERMENT E BANDO PRISME

Si informa che la Regione Piemonte, nell’ambito della programmazione POR FESR 2014-2020, ha previsto l’apertura delle seguenti nuove misure:

1) POR FESR 2014-2020 Obiettivo tematico 3 - Competitività dei sistemi produttivi Azione III.3b.4.1 Strumento finanziario a sostegno dell’internazionalizzazione delle PMI piemontesi – Empowerment internazionale approvato con D.G.R. n. 2 – 7745 del 30/10/2018 (di seguito Bando Empowerment) con data apertura dello sportello per la presentazione delle domande il 27/12/2018 (bando a sportello).

2) POR FESR 14-20 Obiettivo tematico I - Ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione, Azione I.1.b.1.2 “Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi” - approvato con DGR n. 19 – 7684 del 12 ottobre 2018 (di seguito Bando PRISME) con data apertura dello sportello per la presentazione delle domande presumibilmente l’08/01/2019 e fino all’08/03/2019 (bando a graduatoria).

Al momento sono disponibili esclusivamente solo le Deliberazioni della Giunta regionale che trovate in allegato. L’approvazione delle suddette misure avverrà tramite successive determinazioni dirigenziali, che saranno pubblicate tempestivamente sul sito della Finanziaria Regionale non appena disponibili.

Tuttavia, considerata l’imminente apertura dei due Bandi, con la presente Si illustrano le principali caratteristiche e contestualmente le relative Schede Tecniche di misura, per avviare l’iter di convenzionamento con la Finanziaria Regionale.

La Finanziaria Regionale, auspica in una larga e “veloce” adesione da parte del sistema bancario, al fine di consentire alle imprese interessate di poter accedere a tali iniziative e di beneficiare degli aiuti correlati. Ricordiamo a tal proposito che le Schede proposte si inseriscono nell’ambito della “Convenzione Quadro per la gestione di finanziamenti agevolati con i fondi di rotazione”.

Di seguito riteniamo utile riportare le principali caratteristiche delle due misure, unitamente a qualche raccomandazione/segnalazione specifica.

1) Bando Empowerment:
•    dotazione finanziaria: € 7.000.000,00;
•    tipologia di iniziative ammissibili e finanziabili: progetti di investimento, destinati ad avviare, qualificare e consolidare la presenza dell’impresa sui mercati internazionali;
•    tipologia di beneficiario: Micro, piccole e medie imprese (MPMI);
•    natura dell’agevolazione e copertura: finanziamento agevolato a copertura del 100% delle spese ammissibili;
•    modalità di valutazione: la procedura valutativa regionale delle domande di accesso al Bando segue i principi dei bandi a sportello.

2) Bando PRISME:
•    dotazione finanziaria: € 58.500.000,00 di cui € 25.000.000,00 destinati al finanziamento ed € 33.500.000,00 costituiscono la quota a copertura del contributo a fondo perduto;
•    tipologia di iniziative ammissibili e finanziabili: progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, svolti in forma singola o in collaborazione tra partner;
•    tipologia di beneficiario: imprese associate ai Poli di Innovazione della Regione Piemonte (per maggiori info consultare il link http://www.regione.piemonte.it/attivitaProduttive/web/sistema-della-ricerca-e-dell-innovazione-in-piemonte/poli-di-innovazione) o che intendano associarsi ai Poli di Innovazione. Oltre alle imprese (PMI e Grandi imprese) potranno presentare domanda i soggetti “end user”, ossia soggetti pubblici, o privati senza scopo di lucro. Questi ultimi possono partecipare nella sola forma del contributo;
•    natura dell’agevolazione e copertura: finanziamento agevolato e contributo a fondo perduto. Tali forme di agevolazione sostengono limitatamente solo alcune voci di spesa. In particolare, il finanziamento agevolato copre le spese per consulenze (comprensive delle spese di ricerca contrattuale), per strumenti e attrezzature, per materiali e per viaggi;
•    modalità di valutazione: la procedura valutativa regionale delle domande di accesso al Bando segue i principi dei bandi a graduatoria. Le domande che superano positivamente l’istruttoria formale e di verifica degli aspetti economici e patrimoniali verranno trasmesse alle Banche convenzionate per l'esame di merito creditizio, finalizzato a confermare la bancabilità del soggetto richiedente e al rilascio di una positiva delibera bancaria. Conclusasi positivamente l’istruttoria di merito creditizio per tutti i partner si procede alla valutazione di merito tecnico-scientifico del progetto al fine di definire la suddetta graduatoria dei progetti.

A tal proposito, vista la complessità dell’iter procedurale impostato (descritto nel dettaglio nella Scheda Tecnica di Misura allegata) e viste le tempistiche massime per il termine dello stesso (pari a 180 giorni dalla chiusura dello sportello per la presentazione telematica  delle domande), il termine proposto per l’emissione delle delibere si auspica possa essere ridotto fino ad un massimo di 30 giorni dalla richiesta di Finpiemonte (eventualmente prorogabili per comprovate esigenze specifiche).

PRISME: ASPETTI PROCEDURALI - in considerazione della specificità del Bando - che intende finanziare progetti di ricerca - rispetto agli obiettivi tipici delle altre misure sul quale le Banche sono coinvolte, riteniamo utile fornire ulteriori specifiche riguardanti gli aspetti procedurali. L’obiettivo della Finanziaria Regionale è quello di impostare un sistema per la condivisione degli elementi necessari per consentire alle Banche medesime di deliberare e poter valutare il beneficiario richiedente anche in funzione del progetto per il quale viene richiesto il finanziamento agevolato e del ruolo che l’impresa ricopre al suo interno.
In particolare, unitamente alla richiesta di delibera della Banca, Finpiemonte allegherà i seguenti documenti, o altri equivalenti:
abstract della proposta progettuale, descrizione delle attività del beneficiario sul quale deliberare, dettaglio delle spese di ricerca contrattuale, impatti e ricadute attesi (estratti dal format di progetto);
-  cashflow delle spese coperte dal finanziamento, per il singolo beneficiario sul quale deliberare.
Inoltre, in caso di necessità Finpiemonte è disponibile a condividere l’esito della valutazione di merito tecnico-scientifico ricevuto sul progetto, fermo restando che tale scambio non può comportare una modifica delle condizioni indicate in delibera.

Con riferimento al materiale che sarà trattato all’interno dei progetti e di cui le Banche potrebbero venire a conoscenza, la Finanziaria Regionale precisa sin da subito che potrà essere coperto da segreto brevettuale/progettuale. A tal fine, sarà opportuno, a tutela di tutte le parti, sottoscrivere tra Banca e Finpiemonte un accordo di riservatezza sulle informazioni di progetto di cui le Banche medesime verranno a conoscenza, che è parte integrante della Scheda Tecnica di Misura e che sarà sottoscritto in nome e per conto delle BCC dalla scrivente.  
Infine, per darVi contezza dell’andamento delle precedenti edizioni dei Bandi che hanno interessato i Poli di Innovazione della Regione Piemonte e, quindi, del potenziale bacino di utenza della misura in oggetto, in allegato alla presente mail trovate una breve presentazione (predisposta dalla Finanziaria Regionale) riportante alcuni dati significativi di risultato.


ALLEGATI:
1)    Scheda Tecnica di Misura bando “Empowerment”
2)    DGR bando Empowerment
3)    Scheda Tecnica di Misura bando PRISME
4)    DGR bando PRISME
5)    Risultati misure Poli di Innovazione
6)    Elenco Poli Innovazione Regione Piemonte

 

CONFINDUSTRIA

BANDO PER RAFFORZAMENTO DI ATTIVITA' IMPRENDITORIALI CHE PRODUCONO EFFETTI SOCIALMENTE DESIDERABILI : ATTIVAZIONE DELLA MISURA REGIONALE.

Alleghiamo la Circolare di Confindustria Cuneo del 24 settembre ’18 relativamente al Bando per rafforzamento di attività imprenditoriali che producono effetti socialmente desiderabili: attivazione della misura regionale.

Circolare Confindustria Cuneo 240918

 

FINPIEMONTE

ATTIVAZIONE MISURA "ATTRAZIONE DI INVESTIMENTI MEDIANTE SOSTEGNO FINANZIARIO"

Vi informiamo che la Regione Piemonte, con Determinazione Dirigenziale n. 237 del 07/06/2018, ha approvato il Bando per l’accesso alla Misura “Sostegno finanziario all’attrazione ed al radicamento di investimenti in Piemonte” attraverso Strumenti Finanziari di cui alla Deliberazione della Giunta Regionale (D.G.R.) n. 19-5197 del 19/06/2017. Con la medesima determinazione, sempre in attuazione alla suddetta DGR, la Regione ha altresì approvato la misura dedicata all’erogazione dei contributi a fondo perduto.

Come noto, le BCC, tramite la locale Federazione, hanno già provveduto nei mesi scorsi all’adesione alla specifica SCHEDA di MISURA con Finpiemonte.

Riassumiamo nel seguito alcune informazioni che riteniamo utile portarvi all’attenzione:

In allegato trovate copia della Deliberazione della Giunta e copia del bando approvato con la Determina regionale.

sostegno finanziario investimento in Piemonte
allegato1bando-lineaa
d-g-r-19-5197

 


REGIONE PIEMONTE

 

APERTO IL BANDO A SOSTEGNO DEI PIANI FORESTALI - Scadenza 25/09

È aperto il Bando 2018 dell'Operazione 16.8.1. del P.S.R. 2014-2020 a sostegno della redazione e dell'attuazione dei Piani Forestali Aziendali e strumenti equivalenti.
Il bando prevede una dotazione finanziaria pari a €1.500.000,00.

Le domande possono essere presentate tramite l'apposita procedura informatica entro il 25 settembre 2018.

Per maggiori infomazioni, visitare la pagina dell'Operazione 16.8

 

PROROGATO IL BANDO SULL'IMBOSCHIMENTO
Nuova scadenza 06/07/2018

Con D.D. del Settore Foreste n. 1878 del 25 giugno 2018 è stato posticipato di una settimana il termine di chiusura del bando 2018 dell'Operazione 8.1.1 del PSR - Imboschimento di terreni agricoli e non agricoli, portandolo al 6 luglio 2018.

Inoltre, con D.D. del Settore Foreste n. 1860 pdf p del 22 giugno è stato modificato il termine di presentazione delle domande di pagamento del contributo alle spese di impianto degli interventi realizzati in attuazione del bando 2016, portandolo al 30 giugno 2019.

Per maggiori informazioni, visitare la pagina della Misura 8

 

APERTURA BANDO PRESTITI DI CONDUZIONE IMPRENDITORI AGRICOLI

La Regione Piemonte ha approvato un "Programma regionale per la concessione di contributi negli interessi sui prestiti contratti da imprenditori agricoli singoli od associati e da cooperative agricole per esigenze di conduzione aziendale"

Scarica il bando completo :

2018 -04 - 16 - Bando prestiti di conduzione imprenditori agricoli

 

BANDO UNICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER INVESTIMENTI IN COLLABORAZIONE CON I CONFIDI - CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO

La Camera di Commercio di Cuneo ha pubblicato un bando per sostenere le PMI cuneesi che effettuano investimenti, attraverso l’erogazione di finanziamenti bancari assistiti da garanzie emesse dai Confidi.

La dotazione iniziale del bando è pari a 350.000 €.

Scarica la Circolare Confindustria Cuneo del 19032018

 

FINPIEMONTE - Scheda Tecnica di Misura LR 34/08 - apertura bando

Vi informiamo che con D.G.R. n. 11 – 4552 del 09.01.2017  la Regione Piemonte ha approvato i Criteri per la gestione degli incentivi a decorrere dall’anno 2017 di cui alla L.R. 34/2008 e s.m.i., Art. 42 commi 1, 4 e 5 “Misure a favore dell’autoimpiego e della creazione di impresa”. In data 03/07/2017 è stato aperto il relativo sportello per la presentazione delle domande di finanziamento a tasso agevolato e di garanzia.

La Misura opera in sostanziale continuità con quella precedentemente approvata ai sensi del medesimo art. 42 della L.R. 34/2008 e s.m.i., ed è finalizzata a sostenere investimenti  per favorire la nascita e lo sviluppo di iniziative di autoimpiego nella forma di attività di creazione d’impresa e di lavoro autonomo. La struttura procedurale è quindi analoga a quella del precedente Bando, senza rilevanti differenze nelle caratteristiche dello strumento e dell’agevolazione.

Sul sito web della Regione Piemonte, ai link di seguito riportati, potrete trovare tutti i riferimenti normativi di approvazione del Bando e i relativi documenti operativi:

http://www.regione.piemonte.it/lavoro/imprendi/imprendi/artt_09_42.htm
http://www.regione.piemonte.it/lavoro/imprendi/imprendi/autonomo.htm

http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2017/27/siste/00000081.htm

Tutte le informazioni relative ai convenzionamenti saranno parimenti riportate e notificate, come di consueto  sul sito internet di Finpiemonte.

 

AGEVOLAZIONI MiSE PER LE IMPRESE

LOGO MISEIl Ministero dello Sviluppo Economico ha recentemente pubblicato una guida in cui sono elencate tutte le agevolazioni adottate dal dicastero e attualmente fruibili dalle imprese. L’handbook raccoglie tutte le agevolazioni attualmente fruibili dalle imprese, suddivise in 4 macro-aree di intervento e un focus speciale su startup e PMI innovative. Alleghiamo la guida sulle agevolazioni del MISE.

Handbook_Agevolazioni_Mise_per_le_imprese

 

PUBBLICAZIONE NUOVI BANDI CAMERALI PER CONTRIBUTI A FAVORE DELLE IMPRESE

logo CONFCOOPERATIVELa presente ad informarVi che in data 30.08.2017 sono stati pubblicati i nuovi Bandi Camerali,  per contributi a favore delle Imprese:

Scarica il documento

 

 

LOGOPSR

APERTURA BANDO REGIONE PIEMONTE - MISURA PIU' GREEN 14-20

Vi informiamo che la Regione Piemonte , con D.G.R. n. 24-2725 del 29 dicembre 2015, ha approvato la Scheda della Misura “Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive, compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo”, anche denominata Più Green 14-20.

La Misura si inserisce nell’ambito del POR FESR 14-20 e, nello specifico, all’interno dell’Obiettivo Tematico 4 – Energia sostenibile e qualità della vita - Obiettivo specifico IV.4b.2 – Riduzione dei consumi energetici e delle emissioni nelle imprese e integrazione di fonti rinnovabili - Azione IV.4b.2.1.

La dotazione iniziale è di 40 milioni di euro per l’erogazione di finanziamenti agevolati, dove l’iniziativa si configura, ai sensi del relativi Regolamenti Comunitari, come Strumento Finanziario; con ulteriori 10 milioni di euro destinati alla concessione di contributi a fondo perduto.

 

 


Per maggiori informazioni e per creare il tuo prestito consulta il sito www.prestipay.it

 

La Cassa Rurale ed Artigiana di Boves è partecipante alle maggiori convenzioni stipulate dalle organizzazioni di categoria del territorio e consente alle imprese di accedere alle varie operazioni con l’utilizzo dei contributi regionali, nazionali e comunitari.

La Cassa Rurale ed Artigiana di Boves offre i seguenti tipi di finanziamento:

  • Mutuo prima casa
  • Prestiti personali

La Cassa Rurale ed Artigiana di Boves offre svariati tipi di finanziamenti orientati alle imprese.

L'approccio molto pratico e la struttura in moduli brevi, fruibili separatamente, offrono risposte efficaci ai bisogni delle Imprese

    • Aperture di credito in conto corrente
    • Anticipazioni di portafoglio

Sostegni alla creazione di imprese

Fondo di Garanzia per le PMI del Ministero dello Sviluppo Economico (legge 662/96)

 

Cassa Centrale Banca, con il suo team di professionisti interpreta le istanze dei clienti, sceglie insieme a loro l’interlocutore leasing più adatto, segue costantemente l’iter istruttorio, controlla l’impostazione del contratto e gestisce con precisione ogni fase della sua vita.

Attraverso le convenzioni con i più importanti operatori del settore, Cassa Centrale Banca consente alle Banche di Credito Cooperativo di ampliare il loro catalogo d’offerta e rispondere con efficacia a tutte le sollecitazioni del mercato.

Tramite gli operativi convenzionati presidia con tutte le aree del leasing:

  • strumentale
  • immobiliare costruito e da costruire
  • targato, auto e veicoli industriali
  • agevolato
  • pubblico
  • nautico
  • energie rinnovabili

Si distingue per la qualità dei servizi offerti quali: la consulenza specifica sul tipo di investimento produttivo, tutte le agevolazioni contributive, il servizio assistenza clienti e la gestione del contratto e il servizio assistenza sinistri per la gestione di tutte le pratiche assicurative.